Giovedì, 14 Novembre 2019

PANORAMI & ARCHEOLOGIA

 

Durata: 8 giorni - 7 notti

 

1° Giorno: AEROPORTO - SCUTARI

 

Incontro con la guida in aeroporto e trasferimento in albergo a Scutari. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

2° Giorno: SCUTARI - KRUJA - TIRANA

 

Dopo la colazione visita alla città di Scutari. Abitata fin dall’epoca di bronzo e fondata intorno al IV secolo a.C. divenne il centro della tribù illirica dei Labeati. Nel III secolo a.C. divenne la capitale del regno Illirico fino al 221 a.C..
Visita al Castello di Rozafa, fu ricostruito durante il dominio veneziano nel XIV secolo sulle vecchie fondamenta del castello Illirico. Al termine passeggiata nel centro storico dove si potrà ammirare l’intreccio architettonico italiano e
austriaco. Durante il tragitto per Kruja sosta ad Alessio e visita al mausoleo di Scanderbeg. Proseguimento per Kruja, città simbolo della resistenza contro i Turchi con a capo Scanderbeg chiamato anche “Protettore della Cristianità” per aver fermato l’invasione turca in Europa occidentale per 25 anni. Visita del Museo Etnografico e passeggiata al vecchio Bazar. Arrivo a Tirana per cena e pernottamento.

 

3° Giorno: TIRANA - DURAZZO - BERAT (UNESCO)

 

Prima colazione in hotel. Visita panoramica di Tirana, Piazza Scandrebeg, Museo Storico Nazionale e la Moschea di Ethem Bej, Visita al quartiere “Blloku” residenza politica del regime comunista, oggi è divenuto il quartiere più trendy della città. Partenza per Durazzo, città della storia millenaria fondata nel 627 a.C. dai greci. Veniva chiamata anche “la città mirabile”, per le sue statue e monumenti. Oggi rimangono solo pochi resti e conservati al museo archeologico. Al termine si parte per Berat, una delle città più visitate dell’Albania e Patrimonio dell’Unesco. Berat è conosciuta come la “città delle mille finestre” e Patrimonio Unesco. In passato, all’interno del castello, vi erano oltre quaranta chiese, oggi ne rimangono solo sette, di cui una trasformata nel Museo Onufri, pittore del XVI secolo e maestro di icone sacre. Cena e pernottamento a Berat.

 

4° Giorno: BERAT - BYLLIS - ARGIROCASTRO (UNESCO)

 

Colazione e partenza per la città di Byllis. Nel 49-48 a.C. la città si arrese alle forze di Cesare e servì come base per il suo grande esercito. Intorno al 270 a.C. la città era il centro del koinon, un’organizzazione politica di quel periodo. Byllis divenne colonia romana e nei primi anni del principato di Augusto il suo nome divenne Colonia Iulia Augusta. A Byllis furono costruite diverse grandi basiliche paleocristiane, tutte contenenti mosaici riccamente decorati, alcuni si possono ammirare ancora oggi. Proseguimento per Argirocastro, città museo costruita interamente in pietra, proclamata patrimonio UNESCO. Visita al Museo Etnografico, ( ex dimora del dittatore Enver Hoxha ). Cena e pernottamento.

 

5° Giorno: ARGIROCASTRO - ADRIANOPOLI - BUTRINT (patrimonio UNESCO)

 

Partenza per la città costiera di Saranda. A pochi minuti da Argirocastro potremo visitare le rovine dell’antica Adrianopoli. La città fu costruita nel periodo romano (nota come Pax Romana) prese il nome dell’imperatore Adriano. Dopo la visita procederemo verso l’antica città di Butrinto patrimonio UNESCO. E’ considerato il sito archeologico più importante dell’Albania e forse dei Balcani. Storicamente la città è stata prima occupata da coloni greci dall’VIII secolo a.C. e poi dai romani. I monumenti principali di Butrinto: teatro greco del IV secolo a. C. con la sua “cavea” (gradinate) e la “scaenae frons” Romana con una capacità di 1500 spettatori, il santuario greco di Asclepio, le case con cortile di epoca romana, le rovine del Triconch, il battistero bizantino, la basilica ben conservata del VI secolo,le rovine di un nynphaeum e le sue imponenti mura. Ritorno a Saranda per la cena e pernottamento.

 

6° Giorno: SARANDA - RIVIERA - VALONA

 

Dopo la prima colazione partenza per Valona seguendo la riviera ionica. Visita alla fortezza di Ali Pasha a Porto Palermo. Uno scenario mozzafiato vi si presenterà a Llogara, Parco Nazionale. Dopo pranzo continueremo verso l’antica città di Amantia fondata nel V secolo a.C. Essa aveva una sua acropoli e un tempio dedicato ad Afrodite in stile dorico costruito nel III secolo a. C. Dopo la visita, proseguiremo per Valona. Visita della città e al Museo dell’Indipendenza, sede del primo governo dopo l’indipendenza dai turchi avvenuta nel 1912. Cena e Pernottamento.

 

7° Giorno: VALONA - APOLLONIA - ARDENICA - DURAZZO

 

Terminata la colazione partenza per l’antica città di Apollonia, situata sulla famosa Via Egnatia - una delle più importanti città dell’Antica Roma. Il famoso oratore Romano Cicerone, stupito dalla bellezza di Apollonia la chiamò nelle sue Filippiche, “magna urbs et gravis”, ovvero “una città grande e importante”. Fondata nel VII secolo a.C dai coloni Greci provenienti da Corinto e Corcira. Gli scavi archeologici hanno rivelato che Apollonia ha raggiunto il suo apice tra il IV e il III secolo a.C. Fu cui che Giulio Cesare mandò a studire suo nipote Augusto Ottaviano a studiare oratoria fino a non dovete far ritorno a Roma per la successione. Visita del sito e del museo archeologico. Successivamente visita al monastero di Ardenica costruito dal imperatore bizantino Andronico II Paleologo nel 1282. All’interno della chiesa si possono ancora ammirare
gli affreschi risalenti a quel periodo. Si narra che Scanderbeg si sposò nella piccola cappella di Ardenica. Proseguimento per cena e pernottamento a Durazzo.

 

8°Giorno: DURAZZO – TIRANA

 

Terminata la colazione partenza per l’aeroporto di Tirana.